Quali cosmetici si possono usare in gravidanza?

cosmetici gravidanza

La gravidanza è un momento delicato: creme, detergenti, makeup, solari, tinture per capelli, contengono sostanze che, se attraversano la barriera della pelle, possono interferire con la fisiologia corporea e con lo sviluppo della vita in arrivo.
Ecco come scegliere i prodotti più efficaci e sicuri

Quando aspettiamo un bambino, noi donne iniziamo a prestare un’attenzione molto più alta a tutto ciò che viene a contatto con il nostro corpo, per evitare che qualcosa possa interferire con lo sviluppo della nuova vita in arrivo. In primis, all’alimentazione: niente alcolici, niente carne e pesce crudi, niente latte non pastorizzato e formaggi molli… E poi, niente farmaci, se non strettamente necessari e consigliati dal medico. E anche un po’ di cautela con gli integratori e gli estratti di erbe. Tutto giustissimo!
E i cosmetici? Possiamo usarli in gravidanza o dobbiamo fare attenzione?

Cosmetici in gravidanza
Be’, innanzitutto vorrei tranquillizzarvi, perché la stragrande maggioranza dei cosmetici venduti in Europa sono sicuri. Quindi se abbiamo voglia di truccarci, o idratare la nostra pelle, o prevenire le smagliature (tipiche proprio della gravidanza) o eliminarle i segni della pelle dopo la gravidanza non vedo grossi ostacoli nel farlo. Però è vero che la prudenza non è mai troppa ed è importante scegliere prodotti che abbiano le formulazioni adatte, e invece evitarne altri che “potrebbero” nuocere, soprattutto se applicati su aree molto estese del corpo (come le creme corpo) o sulle labbra (e che quindi ingeriamo facilmente). In questi casi, è opportuno fare ancora più attenzione.

Makeup in gravidanza
Per quanto riguarda il trucco, i consigli che do sono innanzitutto di lavare spesso pennelli e spugnette e assolutamente non condividerli con altri.
Riguardo la scelta dei prodotti (in particolare per le labbra) suggerisco trucchi naturali, di brand conosciuti, e possibilmente devono avere in etichetta un marchio di certificazione “naturale e bio” che sia noto (tipo Ecocert, Natrue, ICEA, ecc.). Dovrebbero essere inoltre testati ai metalli pesanti (in tutti i prodotti con pigmenti è facile trovare tracce di metalli pesanti) e possibilmente dovrebbero essere privi di profumo e di olii essenziali.
Evitare gli smalti o – se proprio ogni tanto vogliamo metterli – scegliamoli di marche note e che abbiano la dicitura “5 free” (ovvero prive di canfora, toluene, dbp, formaldeide e derivati), applichiamoli in un luogo ben ventilato ed evitiamo di inalarli durante l’asciugatura.

Detergenti in gravidanza
Sui detergenti in genere non c’è problema, perché vanno sempre risciacquati: la quantità che rimane sulla pelle è davvero minima. Scegliete magari formulazioni per pelli delicate e sicuramente evitate quelli con troppo profumo.

Tinture per capelli in gravidanza
Evitarle, soprattutto nei primi 3 mesi, sia perché alcune sostanze possono attraversare la barriera della pelle, sia perché possono essere inalate durante il tempo di posa.
Via libera invece all’henné, a patto che sia 100% a base di polveri naturali (senza altri additivi).

Solari e prodotti Antizanzare
Riguardo i solari, scegliete quelli a base di filtri minerali al 100% e soprattutto senza profumo, possibilmente con formule certificate bio.
Per la lotta alle zanzare, invece, proteggetevi innanzitutto con barriere meccaniche (zanzariere, indumenti), e occasionalmente fate uso di repellenti delicati, ad esempio quelli per bambini, meglio se a base naturale.

Skincare in gravidanza
Prendersi cura della pelle è importante sia durante il periodo della gravidanza, sia dopo (nella fase di allattamento).
In questo blog abbiamo parlato di come prevenire le smagliature in gravidanza e di come eliminare le smagliature e altri segni dopo la gravidanza, abbiamo parlato ad esempio di come combattere ragadi al seno, macchie sul viso, acne e arrossamenti.
Ci sono infatti manifestazioni della pelle legate alle variazioni ormonali, che rendono la cute in generale più sensibile e incline agli inestetismi, soprattutto in determinate fasi della gravidanza.
È opportuno dunque prendersi cura della propria pelle, ma occorre fare particolare attenzione ai prodotti.

Perché facciano bene e non creino danni, i prodotti cosmetici utilizzati per la cura della pelle in gravidanza devono avere determinate caratteristiche, possibilmente tutte insieme:

  • devono essere efficaci contro gli inestetismi (dimostrato con test dermatologici di efficacia)
  • devono essere a base di sostanze naturali, ecologiche, dermocompatibili che siano delicate sulla pelle e non interferiscano con la fisiologia del corpo
  • non devono contenere profumo, olii essenziali ed estratti di erbe
  • non devono contenere retinolo e altre sostanze che possono danneggiare il feto o che possono interferire a livello endocrino

Quali prodotti usare? Be’, se avete un po’ di conoscenza con gli ingredienti cosmetici, vi suggerisco di acquistare marche conosciute e di leggere l’INCI dei prodotti.
Dal mio canto, per il viso e gli inestetismi localizzati del corpo, suggerisco di utilizzare le creme Elicina Eco ed Elicina Eco Plus, a base di bava di lumaca.
La bava di lumaca è infatti priva dei tipici allergeni che si trovano invece negli estratti vegetali e nei profumi, ed è eccezionale contro gli inestetismi perché è capace di rigenerare la pelle in modo delicato ma efficace.
Nelle creme viso Elicina Eco la maggior parte del prodotto (80%) è bava di lumaca purissima, mentre il restante 20% è un’emulsione di sostanze natural-derivate, ecologiche e dermo-compatibili, e inoltre sono assenti i parabeni e il profumo.

Le creme Elicina Eco sono in grado di contrastare efficacemente macchie della pelle, smagliature, segni dell’acne, cicatrici, rughe, arrossamenti, piccole ferite e ragadi al seno (guarda i test di efficacia che lo dimostrano) e possono essere utilizzate in tutta sicurezza da donne in gravidanza e in allattamento.
Grazie alle formulazioni ultra-delicate, naturali e rispettose della fisiologia cutanea, sono adatte anche ai bambini (di età superiore ai 3 anni).

Per il corpo potete usare le creme viso Elicina Eco normale o Plus su piccole zone che presentano inestetismi localizzati.
Mentre per la semplice idratazione di tutto il corpo e prevenzione delle smagliature suggerisco del semplice olio di oliva o di mandorle applicato sulla pelle bagnata, dopo la doccia, e massaggiato fino ad assorbimento. In tal modo si evita di utilizzare prodotti con conservanti (che nelle creme sono necessari, visto che esse contengono acqua) su zone troppo ampie del corpo, che quindi implicano un assorbimento maggiore di queste sostanze.

Per altre informazioni su gravidanza e allattamento, consultate gli altri articoli del blog nella sezione apposita

Spero che questo piccolo vademecum vi sia utile. Condividetelo con chi è in dolce attesa!

Diana Malcangi, Chimico Cosmetologa

Guarda i prodotti Elicina Eco