Rughe: come scegliere la migliore crema antirughe

crema antirughe

Tra le migliaia di creme antirughe presenti in commercio, come orientarsi? Ecco le dritte per scegliere il miglior prodotto per combattere le rughe.

“Accetta le rughe, ma cura la tua pelle” è la sintesi di un post pubblicato un pò di tempo fa, in cui si è parlato delle rughe non tanto come inestetismi bensì come tratti di espressività del volto, testimoni della storia personale che ognuno di noi ha da raccontare.

E questo, paradossalmente, è anche il punto di vista di molti specialisti che eseguono interventi di chirurgia plastica, emerso ad esempio in uno dei congressi ISPLAD (Società Internazionale-Italiana di Dermatologia Plastica-Rigenerativa e Oncologia): è stato evidenziato come il vero e proprio boom di richieste di correzione delle rughe, oltre ad appiattire l’espressività del viso e la capacità di trasmettere le emozioni, abbia incentivato la pratica di iniezioni di filler e interventi chirurgici anche da parte di figure professionali poco esperte, che talvolta utilizzano sostanze e metodi che presentano effetti collaterali.

Gli interventi estetici sono consigliabili solo se effettuati da mani esperte e altamente qualificate, e non devono comunque escludere la cosa più importante: la cura quotidiana della pelle, che va aiutata a rigenerarsi e a mantenersi sana nel tempo. In altre parole, per avere una pelle luminosa e giovane, la prevenzione dell’invecchiamento risulta ancora il metodo più efficace, agendo giorno dopo giorno con prodotti che idratano e nutrono la cute dall’esterno e anche con alimenti sani e uno stile di vita che ci mantiene giovani, come consigliamo in un precedente articolo.

Senza dimenticare che l’autostima e l’accettazione del tempo che passa ci aiutano a non avere la paura ossessiva delle rughe e a vivere meglio.
Cura quotidiana della pelle… con quali prodotti?
In tutti i punti vendita di cosmetici troviamo un’infinità di creme e sieri che promettono di ridurre o eliminare le rughe e al contempo di nutrire la pelle. Orientarsi in mezzo alla vasta scelta è difficile, anche perché spesso non sappiamo quale criterio dobbiamo utilizzare nello scegliere il prodotto che farà più bella la nostra pelle. Prezzo più alto? INCI migliore? Consigli in etichetta?… Eccovi allora qualche dritta per orientarvi nella scelta della migliore crema antirughe:

  • Per prima cosa… ridimensionate le vostre attese. Non fatevi accecare dal marketing degli antietà che promettono di eliminare le rughe in tempi troppo brevi, e tenete presente che aspettative eccessive provocano forti delusioni. Le rughe interessano il derma, che è la parte sottostante, per cui le creme cosmetiche possono senz’altro migliorare le rughe ma è praticamente impossibile eliminarle del tutto, specie in età avanzata.
  • Cercate le evidenze scientifiche (ad esempio sui siti dei produttori) che confermino i claim pubblicitari, ossia i test di efficacia: qualsiasi affermazione relativa a una crema antirughe deve essere provata mediante un test adeguato per dimostrarlo. Non basta la scritta “testato dermatologicamente” (si tratta di un test di innocuità): richiedete i test specifici contro le rughe di quello specifico prodotto, effettuati su volontari (i test in vitro non sempre sono predittivi).
  • Se siete pratici di INCI, controllate che tra i primi ingredienti, dopo l’acqua, ci siano sostanze nutrienti, come olii e burri vegetali, o altamente idratanti cioè a base di “polimeri naturali” (acido ialuronico, gel di aloe, bava di lumaca): se avete la pelle matura o secca, preferite una maggioranza dei primi; se la pelle è invece più giovane o mista, scegliete una crema con una maggioranza dei secondi. Tenete inoltre presente che non basta la presenza indicata di un attivo antirughe, magari in piccola percentuale: anche la base formulativa è molto importante.
  • Le creme antirughe migliori sono comunque quelle che hanno, oltre ai principi nutrienti e idratanti, anche un’attività rigenerante, ad esempio la combinazione tra l’effetto leggermente esfoliante, che aiuta a eliminare le cellule morte e stimola la “pelle nuova”, e quello vitaminizzante.
  • Alcune creme antirughe contengono filtri UV sintetici, spesso oleosi e la cui presenza può in certi casi sostituire gli olii nutrienti. A mio avviso, l’uso di creme antirughe con filtri solari va riservata esclusivamente alla stagione estiva, in inverno sono utili solo a chi lavora all’aperto. Per chi passa la maggior parte del tempo al chiuso, i filtri UV sono inutili e in certi casi addirittura dannosi.
  • Il plus delle creme antietà è dato dall’effetto cosmetico sulle rughe, cioè la capacità “ottica” della crema di riempire i microsolchi. Questa può essere raggiunta mediante sostanze “filler” a base di polveri minerali o polimeriche (da non confondere con i filler della medicina estetica, che si iniettano sottocute) oppure con sostanze che riflettono la luce creando un effetto soft-focus (contrastando l’ombreggiatura del solco della ruga). Meglio se queste sostanze sono naturali.

Uno dei prodotti più efficaci contro le rughe? Naturalmente Elicina ECO Plus! Scopritelo al prossimo articolo.

Diana Malcangi, Chimico Cosmetologa

Bibliografia:
http://www.piusanipiubelli.it/salute/medicina-estetica/rughe-se-imparassimo-ad-accettarle.htm
http://blog.iodonna.it/a-fior-di-pelle/2011/09/15/funzionano-o-no-queste-creme-anti-rughe/