Rughe e pelle spenta? Prova il binomio ‘bava di lumaca e piantaggine’

piantaggine

Una fantastica accoppiata di sostanze naturali in grado di prevenire efficacemente inestetismi cutanei come rughe, colorito spento, cedimenti cutanei.

In mezzo a tante piante belle e fascinose che conosciamo e che utilizziamo in mille modi ce n’è una, umile e riservata, che non ha mai esercitato un potere seduttivo né per la bellezza dei suoi colori né per l’attrattiva del suo profumo, e neppure per un nome “esotico”. Si tratta della piantaggine.

Alcuni sostengono che il suo nome derivi dal latino plantam tangere, cioè pianta gradevole a toccarsi. Altri, invece, da planta perché la forma delle sue foglie è simile a quella della pianta del piede. Comunque sia, questa modesta “pianta della strada” è utilizzata, oltre che in cucina, anche e soprattutto nella medicina popolare fin da tempi immemorabili. E sì, perché pur non possedendo grande attrattiva estetica e olfattiva, le sue eccellenti proprietà sono state e sono ancora utilizzate.
Ma che cos’è che la rende così importante come “medicamento”?
Le foglie di piantaggine contengono glucosidi, flavonoidi, mucillagini, tannini, pectine, acido salicilico, sali minerali, che nel loro complesso sono responsabili delle proprietà antibatteriche, antinfiammatorie, astringenti, lenitive ed emollienti di questa pianta.
La piantaggine, in particolare, racchiude una formidabile sostanza che è la aucubina che, idrolizzandosi, viene trasformata in aucubigenina la quale sarebbe in grado di inibire la sintesi dei mediatori dell’infiammazione.  Ecco perché la piantaggine, nella medicina naturale, è utilizzata efficacemente per le infiammazioni delle mucose respiratorie e delle vie urinarie. Ma… restiamo nel seminato.
Le sue proprietà lenitive, decongestionanti, rimineralizzanti e cicatrizzanti sono eccellenti per rimediare a piccole lesioni della pelle, gonfiori localizzati, arrossamenti.
Siete ancora dell’idea che sia una pianta “semplice”?

E c’è anche di più: chi di noi non si è reso conto che, con il passare degli anni, una delle zone della pelle che “tiene” di meno è il contorno occhi?
Questa è una conseguenza del “cedimento anagrafico” del collagene e dell’elastina, che porta alla comparsa di rughe, pelle rilassata, spenta e priva di tono.
Occorre quindi “sostenere” le fibre strutturali della pelle. E questo lo possiamo fare abbinando, in un unico prodotto, due sostanze naturali che hanno un’eccellente azione sul collagene e sui tessuti: la bava di lumaca e la piantaggine. Sostanze naturali che sono entrambe presenti in due prodotti della linea Elicina: Elicina Contorno Occhi XT ed Elicina Maschera Xtreme.

Elicina Contorno Occhi XT
L’azione sinergica di bava di lumaca e piantaggine nutre e rivitalizza le zone perioculari e previene gli inestetismi tipici delle zone del contorno occhi, come rughe e cedimenti. Questo perché:
–    apporta tutti i nutrienti contenuti nel fluido della lumaca, ridensificando la pelle
–    grazie all’azione di aucubina, vitamine B e C e altre sostanze contenute nella piantaggine, può stimolare la produzione del collagene “endogeno” e limitare l’insorgenza delle rughe
–    l’azione della piantaggine si esplica anche in un effetto leggermente astringente, decongestionante e detossinante, utile in caso di gonfiori perioculari
–    la bava di lumaca, grazie alla presenza di piccole quantità di acido glicolico e collagene naturali, può anch’essa supportare la fisiologica produzione di collagene nativo e prevenire le rughe e i cedimenti.
Elicina Contorno Occhi XT è ideale per ridurre gli effetti visibili dello stress e del passare degli anni e per conservare la bellezza e la luminosità dello sguardo.

Elicina Maschera Viso Xtreme
Efficacissima maschera idratante e nutritiva che associa argilla bianca, bava di lumaca e piantaggine.
Un complesso di sostanze che assicura, in dieci minuti di applicazione del prodotto una volta alla settimana, un trattamento che rilassa la pelle sottoposta ai febbrili ritmi quotidiani, la rigenera e la disintossica. L’estratto vegetale di piantaggine, insieme al fluido di lumaca e all’argilla bianca, dona all’epidermide un pool di nutrienti che rimediano agli effetti di agenti vari: prolungate e poco attente esposizioni ai raggi solari, uso eccessivo delle lampade UV, anni che passano, fattori ambientali, stress, soggiorno in ambienti surriscaldati, poca attenzione alle esigenze cutanee per mancanza di tempo, brusche variazioni di temperatura, e tutte quelle altre situazioni che possono risultare poco benefiche per la nostra pelle.
La maschera viso Elicina Xtreme si prende cura della pelle e la mantiene pura, luminosa, giovane nel tempo.

Due pregiati ingredienti naturali, la bava di lumaca e l’estratto di piantaggine, contenuti nella maschera viso e nella crema contorno occhi della linea Elicina, fanno sì che la cute riceva tutte le premure necessarie perché sia rispettata la conditio sine qua non:
solo se è in buona salute una pelle può essere bella.

Diana Malcangi, chimico-cosmetologa