Aumentare il seno naturalmente (senza chirurgia)

seno piccolo

Se il nostro seno ci appare piccolo, cosa possiamo fare per renderlo più alto, sodo e voluminoso? Ecco consigli e stratagemmi per avere una taglia di reggiseno in più.

Qual è il primo desiderio di una donna?
Trovare il principe azzurro? – Ed ecco che scoppio a ridere… perché subito penso al Principe Azzurro di Shreck!!! (clicca sul link per vedere la sua mossa migliore :-))

Dicevamo: non dico il primo, ma almeno uno dei primi desideri di una donna o di una ragazza è…. mangiare tutto quello che ci piace senza ingrassare!
Anzi, diciamolo meglio: mangiare ingrassando solo nei punti giusti. Sarebbe bello se pizze e dolci andassero a finire, per esempio, sul seno!
Voglio dire, solo lì, senza intaccare minimamente il resto. Fantastico, vero?

Un bel décolleté piace, non c’è dubbio… soprattutto a chi ce l’ha! Ovviamente, dobbiamo fare i conti con Madre Natura, ed essere consapevoli che non è possibile trasformare una prima di reggiseno in una terza. A meno che non ricorriamo alla chirurgia, cioè l’inserimento di una protesi in silicone.
Ma… per quelle come me, terrorizzate al solo pensiero di farsi una punturina – figuriamoci un intervento chirurgico – cosa possiamo fare per avere un seno più sodo, alto e voluminoso?

La prima cosa da fare, proprio in cima alla lista, è quella di accettare il nostro seno, di qualunque dimensione esso sia. Direte voi: facile accettarlo, quando hai una terza o una quarta. E invece no!! Molte celebrities come Natalie Portman, Charlize Theron, Keyra Knightley, Mila Kunis, Kate Moss e tantissime altre che hanno il seno piccolo, hanno deciso di tenerselo così com’è, anzi… lo valorizzano, ovvero sanno perfettamente cosa fare per essere splendide e ammirate anche con la loro prima di reggiseno.

Ad esempio, loro utilizzano tutta una serie di stratagemmi che da una parte aumentano “otticamente” il volume del seno (giocando con i chiaro-scuri) e dall’altra distolgono l’attenzione dal décolleté, mettendo in luce altre parti del corpo.
Dopotutto, la bellezza e la femminilità non stanno solo in un seno abbondante!

Quali sono questi trucchi e stratagemmi?
Ovvero come far sembrare il seno più grande

Eccoli di seguito, sono di 3 tipi.

Ci sono quelli che funzionano otticamente, cioè rendono il seno apparentemente più grande; poi ci sono quei rimedi che lo fanno realmente crescere (solo un pochino però); infine, quelli che gli donano un bell’aspetto, cioè una bella forma e una pelle elastica, sana, priva di imperfezioni.
Se mettiamo in pratica questi consigli tutti assieme, l’effetto complessivo che si ottiene è notevole, ve l’assicuro!

Partiamo allora con le strategie per rendere il seno più voluminoso “visivamente”:

  • Indossiamo abiti che abbiano, proprio nella zona del décolleté, pizzi, balze, ripiegamenti di tessuto, volant, decorazioni, oppure una “trama” più grossa del tessuto. Insomma, ben venga tutto ciò che crea “spessore” nella parte dell’abito che corrisponde al seno. Può essere utile anche indossare una bella sciarpa o foulard fantasia, portato morbido sul petto, che in questo periodo è di gran moda.
  • Se il tessuto è invece sottile, scegliamo fantasie grafiche con righe orizzontali, oppure con linee curve all’altezza del seno.
  • Giochiamo con l’illusione ottica: scegliamo maglie e vestiti che abbiano un colore più chiaro in corrispondenza del seno, e più scuro sull’addome o nella parte bassa del corpo (applichiamo cioè la regola aurea che i colori scuri “restringono” otticamente, i colori chiari “allargano”)
  • Indossiamo reggiseni imbottiti, facendo attenzione che siano della nostra misura: a volte un reggiseno troppo largo non sostiene bene e quindi il seno può sembrare cadente e “vuoto”, e per di più la pelle può cedere e perdere in elasticità. Meglio reggiseni che calzino a pennello. Ma attenzione, non devono essere neppure troppo stretti o con un push-up esasperato! Primo perché il seno tenderebbe a “uscire” dalla coppa creando strane forme sotto i vestiti, secondo – molto più importante – per evitare pericolose compressioni, in una zona delicata e ricca di ghiandole come quella del seno.
  • Armonizziamo la figura e distraiamo l’attenzione dal seno: ad esempio, se abbiamo delle belle gambe… scopriamole!
  • Trucchiamo il seno. Sì, avete capito bene: le star spesso ricorrono a questo stratagemma per delineare e volumizzare otticamente il seno, quando indossano abiti scollati.
    Fate così: prima indossate il vostro reggiseno push-up e, aiutandovi con le mani, portate il seno un pochino verso l’alto, al fine di creare la rotondità su cui poi agiremo con il make-up. Indossate anche la maglia o il vestito scollato con cui uscirete. Utilizzate un po’ di carta igienica da ripiegare sul bordo del reggiseno o della maglia per evitare di sporcare gli abiti durante il trucco.
    Con la spugnetta angolata o un pennello sottile applichiamo una terra scura tracciando una riga a metà del petto, tra i seni. Spalmiamo il colore verso l’alto creando una “V” con le ali curve, seguendo cioè la curva naturale dei seni (se avete il seno troppo piccolo dovrete lavorare di fantasia e tracciare questa linea, per così dire, “a mano libera”).
    Prendete ora una cipria chiara e picchiettate sulla parte superiore e visibile del seno, quella che sporge o che viene spinta fuori dal reggiseno push-up.
    Se il contrasto tra la parte chiara e quella scura è troppo netto, sfumate il tutto con un pennellone più grande.
    Come accennato prima nel discorso sui colori, la terra scura dona profondità alla scollatura, mentre la cipria chiara ingrandisce e vi aiuta a dare volume, creando un effetto tridimensionale di maggiore rotondità e volume.
    Evitate polveri lucide o brillantinate, che annullerebbero questo effetto ottico. Per funzionare, questo trucco dev’essere mat. Se eseguito per bene, questo tipo di make-up può aiutarvi a rendere più pieno, almeno apparentemente, il vostro seno.

 

Ecco invece i rimedi per far “crescere” naturalmente il seno.

Bé, non aspettatevi miracoli… però qualcosina possiamo fare. Quello che segue è un aiuto che, sommato alle altre strategie, ci può aiutare a guadagnare, almeno visivamente, una taglia in più.

  • Mangiamo alimenti ricchi di estrogeni e fitoestrogeni. I cibi più indicati sono legumi e cereali (fagioli, piselli, ceci, avena, farro, orzo, ecc), semi (lino, sesamo, zucca, girasole, cumino, anice, finocchio), latte e derivati, uva rossa. Se si accostano questi alimenti alla frutta e alla verdura, e all’assunzione quotidiana di molta acqua, il seno ne trarrà beneficio, diventando più turgido.
    Ad esempio in gravidanza, quando la produzione di estrogeni aumenta spontaneamente nel corpo, il seno diventa più… fiorente! Naturalmente chiedete consiglio al vostro medico prima di intraprendere un’alimentazione molto ricca di estrogeni.
  • Cerchiamo di aiutare la microcircolazione, perché serve a ossigenare e nutrire la pelle, anche del seno. Ci sono molti alimenti che ci possono aiutare. Le arance per esempio, per il loro contenuto vitaminico, sono utilissime per rafforzare la parete dei capillari, così come i frutti rossi. L’aglio è un anticoagulante naturale e, con la sua azione, rende più fluido il sangue che così arriverà più facilmente laddove occorre.
    Un altro modo per stimolare la microcircolazione è praticare dei massaggi, aiutandosi con un olio (tipo l’olio d’oliva).
  • Se siamo eccessivamente magre – a meno di non essere Barbie – è difficile che possiamo avere anche un seno abbondante. Insomma, se siamo sotto peso, prendiamo qualche chilo. In questo modo, un po’ di grasso raggiungerà gli adipociti, che sono le cellule del tessuto adiposo sottocutaneo. Queste aumenteranno di volume e ne trarrà giovamento il décolleté, che avrà più volume.

 

Ed eccoci arrivati al terzo gruppo di stratagemmi, quelli per rendere il seno più bello, cioè alto e tonico, con le rotondità giuste, e con la pelle più elastica:

  • Sotto la doccia, facciamo delle spugnature di acqua fredda, intervallate con spruzzi di acqua tiepida o calda. Il cambio repentino di temperatura rende i tessuti più turgidi.
  • Facciamo esercizi rassodanti, che rinforzino la muscolatura dei pettorali. Stando però attente a non esagerare, per evitare di bruciare troppo grasso in quella zona (chiediamo consiglio a un bravo trainer).

Alcuni esercizi li possiamo fare anche a casa:

Primo esercizio: utilizziamo come pesi delle comuni bottigliette di acqua da mezzo litro, e poi, dopo un po’ di giorni, possiamo aumentare il carico. Sdraiamoci sulla schiena e tendiamo gli arti superiori in alto, distesi. Nell’impugnare le bottigliette, i palmi delle mani si devono guardare. A questo punto, si deve portare in avanti il braccio destro e indietro il braccio sinistro, contemporaneamente, e poi, al contrario. Fare 3 serie da dieci.
Secondo esercizio: Sedute, portate i pesi avanti e indietro insieme. Sempre 3 serie da dieci. Questo esercizio tonifica egregiamente i muscoli pettorali e contrasta efficacemente l’effetto tendina delle braccia.

Non volete stancarvi? Eh, ragazze mie… la bellezza comporta almeno qualche sacrificio!

Infine, ecco come curare la pelle del seno: se la nostra cute è elastica, questo sarà un importante sostegno naturale per il nostro seno. Una delle creme migliori è Elicina ECO, ricca di mucopolisaccaridi di bava di lumaca, eccezionale riserva di idratazione per la nostra pelle. Il collagene e l’elastina, unite alle vitamine (tutte sostanze contenute nella bava di lumaca) nutrono la pelle e sorreggono “l’impalcatura” del seno, cioè le fibre elastiche. Consiglio di applicarla tutte le sere prima di andare a letto, massaggiando delicatamente.

Ecco, questi erano i miei consigli e suggerimenti per mantenere un seno sodo ed elastico, e se possibile volumizzarlo.
Lo sapete già: i miracoli non esistono. A parte ovviamente quelli della chirurgia estetica, che vi sconsiglio, però, se siete molto giovani: il vostro seno può crescere ancora (il mio si è sviluppato all’età di 20 anni!).

Amate e apprezzate il vostro seno: anche se è piccolo, ha un grande fascino, credetemi! E poi chi ha il seno piccolo ha la fortuna di poter portare con eleganza abiti senza spalline, camicie, oppure i bellissimi costumi da bagno a fascia. Tutti outfit di gran moda che chi ha un décolleté prorompente porta con meno “grazia” …

Insomma, giocate col look e valorizzate i vostri punti di forza, ognuna di noi ne ha!
E poi… credete davvero che, all’uomo della vostra vita (che spero non sarà mai Azzurro), quando vi avrà incontrata, interessi la dimensione del vostro seno? Ma figuriamoci! EGLI sarà stregato dalla vostra bellezza e femminilità, e resterà ammaliato da ogni centimetro del vostro corpo, che lo consideriate bello o meno. Statene certe!

E poi: ammesso che il ragazzo che vi piace sia uno di quelli che guardano o addirittura confrontano i seni delle donne, scegliendo magari quella che ha il seno più grande… Aaaarghhh!!!! Sicure che lo volete uno così??? Via via… Avanti il prossimo pleeeeeaaaase!

Diana Malcangi, Chimico Cosmetologa