Come evitare doppio mento e rughe del collo

doppio mento, rilassamento collo, rughe

La pelle del collo può essere interessata da rughe, doppio mento e cedimenti cutanei, e dice molto della nostra età. È importante iniziare a prendersene cura già a partire dai 35-40 anni, per mantenerla tonica ed elastica e prevenire il doppio mento e le rughe (“collane di Venere”).

In genere, quando si parla di rughe ci si riferisce al viso (ad esempio, alle zampe di gallina che compaiono vicino agli occhi).

Ma anche il collo risente delle rughe. E dopo una certa età si vedono tantissimo, purtroppo.
Le striature del collo vengono amabilmente chiamate “collane di Venere” (anche se poi… non sono così amabili :-))

Si dice che il collo e le mani siano la vera spia dell’età di una persona: quante più macchie sono presenti sul dorso delle mani, e quante più “collane” sono presenti sul collo, tanto più una persona è avanti con gli anni.

Vi confesso però che le rughe del collo a me non dispiacciono così tanto… Mi piace vederle soprattutto sulle donne mature che hanno il collo lungo, perché incorniciano il viso: le vedo soprattutto come un segno di eleganza e autostima: la loro presenza significa che la persona in questione si accetta per quella che è con gli anni che ha, e non è ricorsa al bisturi.
Comunque, piacciano o meno, sono comunque un indice di invecchiamento della pelle e bisogna prendersene cura.
La pelle del collo, infatti, è più delicata di quella del viso, perché è più sottile e le ghiandole sebacee sono più scarse.

Con il trascorrere del tempo, la rigenerazione della pelle è meno veloce e non “ottimizzata” come a 20 anni. Il derma si riduce di spessore e le fibre collagene ed elastiche diminuiscono, perciò la cute perde tonicità, consistenza ed elasticità, e tende a cedere. Si può assistere, così, alla comparsa di quelle rughe o striature arrotondate, insomma alle “collane di Venere”, e a cedimenti o rilassamenti cutanei. (“doppio mento”)
Cosa possiamo fare allora per evitare le rughe del collo e il doppio mento?

Innanzitutto, occupiamocene già a partire dai venticinque-trent’anni, con piccoli e semplici accorgimenti quotidiani.

1)  Usiamo sempre la crema idratante, che si usa per il viso, anche sul collo;
2)  Evitiamo di dormire raggomitolati, con il capo chinato sul petto: cerchiamo di tenere la testa dritta o leggermente all’indietro, oppure scegliamo la posizione supina con la testa appoggiata su un cuscino basso.
3)  Sforziamoci di tenere il capo eretto quando camminiamo, quando leggiamo, quando scriviamo, quando digitiamo sul PC o sul cellulare (avere il capo chino sullo smartphone è deleterio per la pelle del collo, oltre a provocare stress cervicale e problemi alla pelle del viso). Se siamo costretti a stare molte ore davanti al computer, cerchiamo di raddrizzare spesso spalle e collo, e soprattutto di fare delle pause strategiche.
4)  Quando dobbiamo usare tablet e smartphone, teniamoli in alto, all’altezza degli occhi, in modo tale da non dover piegare il collo.
5)  Facciamo qualche esercizio di rinforzo per il platisma. No, non è uno strano tipo di pesce! 🙂  E’ il muscolo più importante del collo, che si attacca direttamente alla pelle, perciò è indispensabile che sia tonico. Fate così: lasciate andare il capo indietro e aprite la bocca (dite “A”). Poi, sempre mantenendo il capo all’indietro, chiudete la bocca (dite “U” ) e riapritela di nuovo, per una quindicina di volte. Questo esercizio serve anche a prevenire la formazione del doppio mento!

Ragazze, tra questi consigli, di certo il più importante è il primo: l’idratazione. E’ fondamentale!
Il prodotto che scegliamo, oltre a contenere fattori idratanti, dev’essere ricco di sostanze nutrienti e vitaminiche, che assicurino al collo il “sostegno” di cui ha bisogno.

Elicina ECO Plus crema può essere il prodotto giusto per prendersi cura di questa zona del corpo delicata e spesso trascurata. I mucopolisaccaridi della sua formulazione assicurano quell’apporto idrico di cui quest’area ha bisogno. Il collagene e l’elastina penetrano in profondità nell’epidermide, grazie all’effetto booster dell’acido glicolico naturale, e con l’aiuto delle vitamine e peptidi vanno a rinforzare il tessuto cutaneo, favorendo il ripristino di quell’elasticità che serve al collo per impedire la formazione delle collane di Venere e del doppio mento.

Anche voi trascurate la pelle del collo, oppure avete già iniziato a pensarci? Credete come me che, per avere un’immagine fine ed elegante, un collo sodo, elastico e curato faccia la differenza?
Avete mai provato Elicina ECO Plus in zone diverse dal viso?

Fatemi sapere tutto, qui nei commenti oppure sulla nostra pagina facebook (commentando il link).
La vostra opinione è preziosa.
Un bacione a tutte e… alzate subito la testa dallo smartphone! 🙂

Diana Malcangi, Chimico Cosmetologa

Condividi

Ancora nessun commento.