Tutti dicono… Bava di Lumaca

bava di lumaca

Il successo di Elicina e della bava di lumaca ha fatto esplodere la concorrenza. Ecco come distinguere i prodotti di qualità dalle mediocri imitazioni.

Il lancio, 10 anni fa, della linea dermocosmetica Elicina in Italia ha reso “famosa” la bava di lumaca.
Una sostanza naturale dalle virtù eccezionali, già conosciuta nel campo della medicina naturale per via delle sue proprietà: mucolitica, espettorante, fluidificante, antibiotica naturale, riepitelizzante, proprietà che oggi sono sfruttate nella preparazione di sciroppi per bambini.

Anche i suoi straordinari benefici per la pelle erano noti nella medicina tradizionale, ma è stata la famiglia Bascunan ad avere per prima l’idea di creare una linea dermocosmetica a base di bava di lumaca, per rendere disponibili tali benefici a un numero di persone più vasto, e così negli anni ’80 inventarono Elicina, che fu introdotta nel mercato del Sudamerica e poi via via nel resto del mondo.

Da quando sono arrivati sul mercato mondiale i prodotti Elicina , il successo della bava di lumaca è cresciuto in modo esponenziale.
Il vero grande impulso al successo l’avete dato proprio voi, utenti e consumatori: coloro che all’inizio l’hanno utilizzata e hanno visto migliorare la propria pelle, riuscendo a risolvere alcune problematiche estetiche come cicatrici, segni dell’acne, rughe, macchie, smagliature, hanno poi raccontato la loro esperienza positiva nei forum, scritto recensioni libere nei blog e pubblicato video-recensioni su Youtube (la prima a farlo è stata proprio la famosa Clio Zammatteo!) o semplicemente ne hanno parlato bene mostrando i risultati ottenuti ad amici e conoscenti.

Il “passaparola” è stato quindi il primo motore della diffusione di Elicina in Italia, che la Bioelisir ha sostenuto in seguito lanciando campagne di comunicazione sia sulle più importanti riviste, che hanno fatto conoscere Elicina anche al grande pubblico, sia sul web (sito elicina.it, pagina facebook, twitter, google+, e centinaia di collaborazioni con i blog sulla cosmesi).
Elicina, insomma, prima ha incuriosito, poi ha convinto tutti, grazie all’alta efficacia dei prodotti della linea.

A fronte di una pubblicità concorrente che propone rimedi “ai confini della realtà” (come le creme che eliminano le rughe “in pochi istanti”), Elicina convince di più, perché è affidabile e perché funziona, e con un uso regolare i risultati si vedono davvero.
Questo è dimostrato non solo dalle continue testimonianze positive che ci inviate continuamente, ma anche da rigorosi test clinici di efficacia, condotti presso importanti centri di ricerca universitari.

La funzionalità provata di Elicina è la chiave del nostro vantaggio competitivo rispetto alla concorrenza di prodotti a base di bava di lumaca, i quali cavalcano semplicemente  l’onda anomala dell’ingrediente “curioso” e sfruttano la notorietà del nostro marchio per vendere creme di imitazione, senza tuttavia poterne certificare l’efficacia, come invece può fare Elicina.

Oggi, con Elicina Eco, abbiamo a disposizione un prodotto ancora più naturale, interamente a base di ingredienti ecologici e dermocompatibili, senza parabeni, paraffine, profumo, siliconi e altri petrochemicals.

La lealtà verso i consumatori e la trasparenza del nostro messaggio sono valori per noi fondamentali, da sempre: “Bisogna giocare lealmente, quando si hanno in mano le carte vincenti”, diceva Oscar Wilde.

Questo è vero per noi. Purtroppo non per tutti!

Per consentirvi di avere un quadro più chiaro di ciò che gira sul mercato, ci teniamo oggi a segnalarvi alcuni comportamenti da parte dei nostri concorrenti che propongono prodotti con bava di lumaca.
Naturalmente non faremo nomi, per non danneggiare nessuno (siamo i primi a credere nella libera e rispettosa concorrenza), e lasciamo quindi a voi il compito di trarre le conclusioni e di individuare le aziende “sospette”.

Tutto (o parte) di ciò che scrivono è copiato da noi, ovvero da questo sito elicina.it, o delle brochure scientifiche che mettiamo a disposizione nei punti vendita. E’ triste constatare il vero e proprio copia-incolla, verificabile facilmente anche da voi, che sfrutta indebitamente il lavoro di docenti universitari e professionisti che hanno svolto ricerche sul nostro prodotto e che collaborano da tempo con noi.
Tale comportamento non è solo sleale nei nostri confronti, ma lo è anche nei confronti di voi consumatori: a parte l’azione inqualificabile di copiare, dire che il loro prodotto ha tutta una serie di effetti (gli stessi di Elicina) senza dimostrarlo con test clinici (come invece noi facciamo) è anche illegale, oltre che improprio.

Imitazione della grafica e dei colori (non sempre per fortuna, ma qualcuno lo fa)

Molti di essi non pubblicano l’INCI (elenco completo degli ingredienti) sul loro sito, e questo, secondo noi, dovrebbe indurre il consumatore a diffidare dell’enfasi con cui vengono pubblicizzati questi prodotti: occultando gli ingredienti, di fatto queste aziende sottraggono i prodotti alla giusta valutazione da parte degli utenti.

La maggior parte di essi non indica la percentuale di bava di lumaca contenuta: vantare un prodotto senza testarlo, e puntare tutto sulle proprietà di un ingrediente (contenuto magari in bassa percentuale… quindi inefficace) non è giustificabile.
Elicina dichiara sempre la quantità di bava di lumaca presente in ciascun prodotto della linea, con percentuali dell’80%.
Ma quel che è peggio è che…

Alcuni mentono sulla percentuale di bava.
C’è un’azienda, ad esempio, che dichiara oltre il 96% di bava di lumaca in un suo prodotto: ma siamo sicuri? Possiamo verificarlo facilmente, perché se così fosse il nome INCI della bava di lumaca dovrebbe trovarsi al primo posto nell’elenco ingredienti (che come sappiamo sono elencati per quantità decrescenti). Invece, guarda caso, al primo posto si trova l’acqua, mentre la bava di lumaca si trova al secondo. Se la matematica non è un’opinione…. quel 96% di bava dichiarato è palesemente falso.

Nessun test clinico. Dei 33 competitors da noi analizzati, solo 1 dichiara di aver svolto un test contro le rughe. Tutti gli altri non citano neppure uno studio che dimostri l’efficacia del loro prodotto.
Elicina invece presenta pubblicamente sul suo sito una nutrita serie di studi clinici, ciascuno per un diverso inestetismo, svolti su volontari umani in centri di ricerca cosmetologici universitari o sotto controllo dermatologico.

Attribuire le proprietà dell’ingrediente all’intero prodotto.
Alcuni indicano la presenza della bava di lumaca come prova di efficacia contro rughe, macchie, cicatrici, ecc… Ma l’efficacia di uno dei componenti non garantisce affatto l’efficacia di tutto il prodotto! Una sostanza ad esempio può essere presente in piccolissima parte e non esprimere la sua funzionalità, oppure può variare la sua efficacia in base agli altri componenti della formula. Ecco perché è importante (oltre che obbligatorio) dimostrare la funzionalità declamata, ovvero con test clinici.

Vantare proprietà mediche, in un cosmetico, è vietato. Ci è capitato di trovare espressioni come cura e proprietà del prodotto concorrente contro malattie vere e proprie, come vene varicose, verruche, dermatiti, acne. Per i prodotti cosmetici, destinati a trattare le superfici più esterne del corpo, è assolutamente vietato vantare un’attività terapeutica. Queste aziende rischiano pene severe per una comunicazione pubblicitaria che non rispetta gli obblighi legislativi.

Vendita solo e-commerce. Molti nostri competitors vendono esclusivamente su siti di commercio elettronico, il che consente loro probabilmente di mantenere prezzi più bassi, ma non permette al consumatore di informarsi meglio e di leggere l’etichetta, se non quando ha già acquistato il prodotto, dato che l’elenco degli ingredienti non viene quasi mai pubblicato sul loro sito.

Prezzo inferiore rispetto a Elicina Eco, il che ci spinge a fare qualche considerazione:

Il prezzo dei prodotti Elicina Eco è in linea con i prezzi medi dei cosmetici venduti in farmacia, anzi in molti casi è più basso, pur essendo Elicina un prodotto di elevato pregio.
Al costo di Elicina concorrono diversi fattori, primo fra tutti la qualità della bava di lumaca.
La bava di lumaca di Elicina Eco è l’esito finale di un lungo processo che vede la qualità presente in ogni fase: dall’allevamento responsabile e ottimale delle lumache (alimentazione, condizioni climatiche, habitat, ecc…), all’attento procedimento di raccolta passiva e purificazione della bava, che mantiene intatte tutte le sue nobili proprietà, e che non disturba minimamente le pazienti lumachine.
La bava di lumaca migliore viene poi lavorata in vari step e trasformata nel prodotto cosmetico finito Elicina Eco, che viene sottoposto a severi controlli di qualità.

A tutto questo si aggiunge l’esportazione, con gli attenti controlli sanitari internazionali; la distribuzione capillare nelle farmacie ed erboristerie; il lavoro di comunicazione e pubbblicità; il supporto di professionisti del settore per le attività regolatorie, di analisi di mercato  e di comunicazione scientifica; il costo oneroso (ma a nostro avviso assolutamente necessario) dei test clinici di efficacia, realizzati da prestigiosi istituti di ricerca, che ci consente di dimostrare sempre quanto affermiamo.

Alle spalle di una linea cosmetica di altissimo livello come Elicina Eco c’è quindi un lungo e costoso iter, che riteniamo essenziale per garantirne l’ EFFICACIA (che consideriamo la massima forma di rispetto nei confronti del consumatore), mantenendo il prezzo al di sotto di quello che dovrebbe avere, in relazione alla sua elevata funzionalità e ai suoi visibili effetti sulla pelle.

Noi di Bioelisir punteremo sempre alla qualità e alla lealtà verso il consumatore, fornendo un prodotto naturale di alto valore, la cui efficacia contro segni dell’acne, rughe, macchie, smagliature e cicatrici sia garantita.

Senza volerli danneggiare in alcun modo (anzi, le realtà oneste vanno sempre premiate e lodate) abbiamo voluto fornirvi la nostra onesta impressione sui concorrenti di Elicina, che è secondo noi di una scarsa attenzione al momento verso utenti e consumatori, e di un atteggiamento scorretto di imitazione, e talvolta di un vero e proprio plagio (non supportato peraltro dall’evidenza scientifica).

Come Bioelisir e in qualità di distributori di Elicina Eco, continueremo dal canto nostro a svolgere il nostro lavoro con passione, impegno e correttezza, e ci auguriamo che i nostri concorrenti facciano lo stesso!

La serietà e trasparenza del nostro messaggio, la credibilità della nostra azienda, l’attenzione alla pelle e all’ambiente e soprattutto l’alta efficacia dei prodotti sono da sempre i valori che ispirano il nostro lavoro, affinché chi li utilizza possa continuare a fidarsi di noi.

Grazie a tutti voi che ci seguite, siete la nostra forza!!! 🙂